Patto di stabilità

Ogni anno la Regione Basilicata concede degli spazi finanziari ulteriori ai Comuni, a cui possono accedere le amministrazioni che hanno il pareggio di bilancio e sono in regime di gestione ordinaria.

L’assenza di un sistema regionale condiviso nella gestione delle informazioni finanziarie dei Comuni della Basilicata, non consente di conoscere immediatamente la situazione economica dell’Ente Locale.

Questa criticità ha delle ripercussioni anche ai livelli istituzionali superiori, nazionali ed europei, ma volendo limitare il campo di applicazione solo agli Enti Locali, appare evidente la mancanza di un indirizzo condiviso per gli Assessori ai Bilanci e di conseguenza agli uffici comunali preposti, con il risultato dell’impossibilità di rendere anche il dato finanziario facilmente accessibile ai soggetti autorizzati.

Purtroppo, a questo bisogna anche aggiungere che alcuni amministratori, non sempre riescono a garantire l’effettivo utilizzo delle somme finanziarie prenotate, sottraendo opportunità ad altri territori.

Tuttavia, sono valutazioni che competono alla Regione, mentre i Comuni devono affrontare la questione e decidere in che modo rendere tangibile il proprio operato, anche rispetto ai dati finanziari.

E’ necessario attivare il sistema informativo contabile, per consentire agli Assessori, ai Consiglieri comunali, ai cittadini di conoscere la situazione delle casse comunali e lo stato di avanzamento dei progetti.

Pertanto, gli amministratori locali devono decidere le modalità per valorizzare ulteriormente il proprio operato, anche sperimentando ed introducendo gradualmente nuovi sistemi e strumenti operativi, nei singoli settori di propria competenza.

Commenti