XXXIV Assemblea Annuale ANCI

Il Presidente Adduce porta a conoscenza che la XXXIV assemblea annuale Anci si terrà a Vicenza, viale dell'Oreficeria,16 dall'1...

CALL EUROPEA | VIVERE BENE ANCHE SE AFFETTI DA DEMENZA

Le persone affette da demenza si confrontano con una sindrome che colpisce sempre più la loro memoria, il pensiero, il comportamento e la capacità di svolgere le attività quotidiane. 

La durata media della demenza è compresa tra 2 e 10 anni e si manifesta con patologie che vanno dal deterioramento cognitivo lieve alla demenza grave. La demenza è un male schiacciante, non solo per le persone che lo vivono, ma anche assistenti e famiglie subiscono un impatto fisico, psicologico ed economico. 

La demenza è fortemente legata con l’età. I trattamenti esistenti per le malattie neurodegenerative sono molto limitati e sono in grado di curare solo i sintomi, piuttosto che affrontare la causa. Inoltre, nessun nuovo trattamento farmacologico per la malattia di Alzheimer è stato approvato negli ultimi cinque anni. 

Ciò significa che la cura e il sostegno a persone che soffrono di questo tipo di patologia, nonchè a famiglie ed assistenti, saranno necessari in numero crescente nei prossimi anni. 

Le tecnologie ICT hanno però un enorme potenziale per aiutare a vivere bene non solo le persone affette da demenza, ma anche le relative famiglie, assistenti informali e assistenti professionali.

L’obiettivo di questo invito è quello di sostenere progetti di collaborazione innovativi, transnazionali e multidisciplinari, chiaramente orientati al mercato e con un forte valore aggiunto per le diverse tipologie di utenti finali. 

Una priorità chiave alla base di questa sfida dovrà essere quella di riunire tecnologie e servizi per la creazione di soluzioni basate sulle ICT, per affrontare le aspirazioni e le sfide che consentiranno il benessere delle persone affette da demenza e le relative comunità (familiari, operatori sanitari, di quartiere, fornitori di servizi, sistema sanitario, etc ...).

I progetti devono possedere le seguenti caratteristiche:

  • puntare a soluzioni basate sulle ICTper specifiche spirazioni, desideri e bisogni degl iutenti finali;
  • presentare un business plan realistico, con una prospettiva di introduzione sul mercato di un massimo di 2 anni dalla fine del progetto;
  • coinvolgimento significativo dell'industria e altri partner commerciali, in particolare le PMI. La presenza di industria e altri partner commerciali in ogni progetto dovrebbe essere del 50% o più.
  • massimo budget totale di progetto: 5 milioni di euro; finanziamento massimo dal programma AAL: 2,5 milioni di euro.
  • coinvolgimento proattivo dell'utente finale per tutta la durata del progetto.

La proposta dovrà essere redatta in inglese. Durata del progetto: 12 - 36 mesi.

CONDIZIONI DI AMMISSIBILITA’

Il consorzio deve essere composto da almeno 3 organizzazioni ammissibili indipendenti, provenienti da almeno 3 diversi Stati partner AAL partecipanti al bando.

I consorzi devono includere almeno:
  • un partner for-profit ammissibile.
  • una PMI for-profit, che può essere il partner commerciale.
  • una organizzazione degli utenti finali ammissibile.
Dimensioni del consorzio: 3 - 10 partner.

Solo le organizzazioni che sono esplicitamente incluse nei criteri di ammissibilità nazionali pubblicati con il bando, sono ammissibili al finanziamento (Austria, Belgio, Cipro, Ungheria, Irlanda, Italia, Lussemburgo, Paesi Bassi, Norvegia, Polonia, Portogallo, Romania, Slovenia, Spagna + Svizzera e Canada).

Inoltre, il progetto può includere organizzazioni non richiedenti finanziamento, o organizzazioni che non siano ammissibili al finanziamento in base alle leggi nazionali di ammissibilità, o organizzazioni non residenti in alcun Paese partner AAL.

DEADLINE | SCADENZA | 26/05/2016

Maggiori informazioni: Ancitel Basilicata

Nessun commento:

Posta un commento