PATTO STABILITA’ E FINANZA LOCALE: INCONTRO REGIONE ANCI UPI

Si è tenuto il 24 settembre 2015 l’incontro conclusivo tra Regione Basilicata ANCI e UPI presso il Dipartimento Programmazione e Finanze per la definizione delle questioni inerenti il Patto di Stabilità degli Enti Locali e le questioni della finanza locale.
Alla riunione erano presenti per l’ANCI il Presidente Salvatore Adduce e Il sindaco di Avigliano Vito Summa, Nicola Valluzzi Presidente dell’UPI, il dott. Elio Manti e la dott.ssa Alessandra Campa per la Regione.

Sono note le grandi difficoltà che le Amministrazioni Locali sono chiamate a fronteggiare in un panorama di crescenti problemi per la finanza locale e proprio per questo l’ANCI aveva richiesto alla Regione la disponibilità a ricercare soluzioni unitarie per consentire ai Comuni di ottenere il pagamento di quanto dovuto da parte della Regione e di rispettare i vincoli derivanti dalle norme del Patto di Stabilità.

Il Direttore del Dipartimento Programmazione e Finanze, dott. Elio Manti, su richiesta di ANCI e UPI ha disposto una dettagliata ricognizione delle liquidazioni giacenti presso l’Ufficio Ragioneria della Regione Basilicata e che interessano Comuni e Province e si è impegnato a valutare la possibilità di provvedere al pagamento.

In particolare, la Regione si è impegnata a pagare entro il 2015 le spese di investimento relative al PO FESR 2007/2013 e tendenzialmente tutte le spese di investimento giacenti al 21/09/2015 presso l’Ufficio Ragioneria.

Su richiesta dell’ANCI la Regione ha già liquidato ai Comuni le spese elettorali residue risalenti alla consultazione regionale del 2013 che ammontano a € 750.000,00.

Molto più complessa appare ad oggi la situazione dei crediti di parte corrente che i Comuni vantano dalla Regione Basilicata. Su tale aspetto ci si è riservati un ulteriore approfondimento anche alla luce delle verifiche che il Dipartimento si è impegnato ad effettuare.

Quanto al patto di stabilità, si è preso atto della rettifica dei calcoli fatti a giugno 2015 attribuendo ai Comuni e alle Province della Basilicata un ulteriore spazio di € 829.946,36 da ripartire, ai sensi della Legge 190/2014, per il 25% alle Province e per il 75% ai Comuni.

A tal proposito l’UPI ha suggerito di destinare l’intero importo pari a € 207.736,59 alla Provincia di Matera in considerazione della particolare situazione debitoria della stessa.

A conclusione dell’incontro è stato deciso di effettuare un monitoraggio congiunto periodico della situazione finanziaria degli Enti considerata la particolare difficile condizione in cui versa la pubblica amministrazione.

Nessun commento:

Posta un commento