CALL EUROPEA | Rafforzare la capacità d’innovazione aperta delle PMI

La ricerca attuale sull’innovazione aperta non ha finora preso in considerazione la portata e la creatività delle PMI nella progettazione e nell’attuazione di strategie di innovazione aperta.

Le lezioni apprese dall’ innovazione aperta provengono da grandi imprese, e non sono facilmente trasferibili al contesto delle PMI. Mentre l’innovazione aperta non influenza gli obiettivi strategici delle grandi imprese, nel caso delle PMI altera invece l’orientamento strategico della società stessa, e richiede una revisione globale della strategia aziendale.

Se attuata correttamente, i benefici derivanti dall’innovazione aperta possono essere molto importanti per una PMI, per esempio nel campo del trasferimento tecnologico, la raccolta di capitali, l’ottimizzazione delle risorse e il networking. Esiste un’urgente necessità, quindi, di studiare come l’innovazione aperta sia gestita e organizzata nelle piccole e medie imprese.

L’innovazione aperta può essere una leva importante per la crescita delle PMI, ma è importante studiare le sfide dimensionali e le competenze necessarie per svilupparla, e contestualizzarle in quello che è l’ambito delle PMI, per sviluppare pratiche promettenti. Esistono attualmente iniziative locali sparse, a sostegno dell’innovazione aperta nelle PMI, ma la consapevolezza di queste iniziative dovrebbe essere estesa e diffusa, ed i servizi di supporto professionalizzati.

Sono ammessi a partecipare i soggetti giuridici aventi sede legale in uno degli Stati membri UE o Paesi associati, nei Paesi e Territori d’Oltremare e nella quasi totalità dei Paesi terzi.

DEADLINE: 29/04/2015

I soggetti interessati possono contattare il Responsabile Tecnico di ANCI Basilicata x EXPO.

Nessun commento:

Posta un commento