CALL EUROPEA | SOSTEGNO SETTORE AUDIOVISIVO

Altri finanziamenti europei
DATA DI SCADENZA: 22/01/2015.
Nel campo del rafforzamento delle capacità del settore audiovisivo, alcune delle priorità di questo sottoprogramma sono aumentare la capacità degli operatori del settore audiovisivo di sviluppare opere audiovisive che abbiano le potenzialità per circolare nell’Unione e nel mondo, e agevolare le coproduzioni europee e internazionali, anche con emittenti televisive, oltre ad incoraggiare gli scambi tra imprese facilitando l’accesso degli operatori del settore audiovisivo ai mercati e agli strumenti d’impresa, in modo da dare maggiore visibilità ai loro progetti sui mercati dell’Unione e internazionali.

Il sottoprogramma fornisce sostegno per agevolare l’accesso alle manifestazioni commerciali e ai mercati professionali dell’audiovisivo e utilizzo più agevole degli strumenti d’impresa online all’interno e al di fuori dell’Unione, e per agevolare la circolazione di film europei nel mondo e di film internazionali nell’Unione su tutte le piattaforme di distribuzione, attraverso progetti di cooperazione internazionale nel settore audiovisivo.

CONDIZIONI DI AMMISSIBILITA'
I candidati devono essere organismi europei (imprese private, organizzazioni senza scopo di lucro, associazioni, organizzazioni di volontariato, fondazioni, comuni/consigli comunali, ecc.) aventi sede in uno dei paesi partecipanti ed appartenere direttamente o tramite partecipazione maggioritaria a cittadini di tali paesi.

Le domande di soggetti giuridici stabiliti in uno dei seguenti paesi sono ammissibili purché siano soddisfatte tutte le condizioni del regolamento che istituisce il programma e la Commissione abbia avviato negoziati con il Paese:
  • Stati membri dell’UE;
  • paesi aderenti e paesi candidati effettivi e potenziali che beneficiano di una strategia di pre adesione, conformemente ai principi generali e alle condizioni generali per la partecipazione di tali paesi ai programmi dell’Unione istituiti a norma dei rispettivi accordi quadro, decisioni dei consigli di associazione o accordi analoghi;
  • paesi EFTA membri del SEE, a norma delle disposizioni dell’accordo SEE;
  • la Confederazione svizzera, in forza di un accordo bilaterale da concludere con tale paese;
  • paesi dello spazio europeo di vicinato, secondo le procedure definite con tali paesi in base agli accordi quadro che prevedono la loro partecipazione ai programmi dell’Unione europea;
  • il programma è inoltre aperto ad azioni di cooperazione bilaterale o multilaterale mirate a paesi o regioni selezionati sulla base di stanziamenti supplementari versati da tali paesi o regioni e di disposizioni specifiche da concordare con gli stessi.
Il programma consente la cooperazione e azioni comuni con paesi che non partecipano al programma
e con le organizzazioni internazionali attive nei settori culturali e creativi quali l’UNESCO, il Consiglio d’Europa, l’Organizzazione per la cooperazione e lo sviluppo o l’Organizzazione mondiale della proprietà intellettuale sulla base di contributi comuni finalizzati alla realizzazione degli obiettivi del programma.

Le proposte dei candidati di paesi non appartenenti all’UE possono essere selezionate a condizione
che, alla data della decisione di concessione del contributo, siano stati firmati accordi che fissano le modalità per la partecipazione di tali paesi al programma stabilito dal regolamento di cui sopra.

Il presente invito a presentare proposte è inteso a sostenere le azioni e le attività che si svolgono nei paesi partecipanti al sottoprogramma nonché fuori da essi.

Saranno considerate ammissibili solo le domande corrispondenti ad almeno una delle 3 azioni seguenti:
  • Azione 1 - Accesso ai mercati fisici per gli operatori professionali europei
  • Azione 2 - Strumenti online destinati agli operatori professionali
  • Azione 3 - Attività promozionali comuni europee
Le attività devono iniziare tra l’1/06/2015 e il 31/05/2016. La durata massima dell’azione è di 12 mesi. Sarà concessa una proroga massima di 6 mesi, qualora ne venga presentata richiesta entro i termini specificati nella convenzione di sovvenzione. La durata massima sarà in ogni caso di 18 mesi.

La dotazione complessiva disponibile è stimata a 3.530.000 € .

Il contributo finanziario dell’Unione non può essere superiore:
  • al 60% dei costi totali ammissibili dell’azione nel caso di azioni realizzate in paesi partecipanti al sottoprogramma;
  • all’80% dei costi totali ammissibili dell’azione in caso di azioni realizzate in paesi non partecipanti al sottoprogramma.

Nessun commento:

Posta un commento